scheda biodiverso

articolo semina





Il presidio Slowfood Cipolla rossa di Acquaviva è impegnato nelle attività di educazione alimentare ed ambientale dedicate alle giovani generazioni. Dal 2010, in collaborazione con il 2°circolo della scuola elementare Collodi, gli agricoltori consegnano ai giovani alunni i saperi della terra direttamente sul campo, nell’orto scolastico.

L'Orto in condotta è un progetto che prevede percorsi formativi per gli insegnanti, attività di educazione alimentare e di educazione ambientale per gli studenti e seminari per genitori e nonni ortolani. Il progetto Orto in condotta, che ha già fatto sorgere 435 orti scolastici in tutta Italia, oltre ad essere un valido strumento educativo, è una grande opportunità di condivisione dei valori legati al cibo, e alle risorse ambientali e culturali del territorio.

Per approfondimenti: ORTO IN CONDOTTA 

articolo germogli





Lo sponzale, o sponsale, è il nuovo bulbo che nasce per riproduzione vegetativa dalla cipolla matura. La raccolta avviene dopo due-tre mesi, quando il giovane bulbo non ha ancora iniziato ad arrotondarsi. Si consuma fresco ed ha un sapore dolce e delicato, buono per essere consumato crudo o cotto in vari modi.

L’origine latina del nome, sponsàlem da spònsus (futuro sposo), testimonia quanto sia radicata la cipolla nella tradizione culturale del Sud Italia. Anticamente, il calzone degli sponzali, una pizza farcita con i giovani bulbi, veniva consumato durante la sponsàlia, una cena che serviva a celebrare la promessa di sposalizio dei futuri sposi.

Il calzone di cipolla è nel tempo diventato uno dei piatti forti della cucina tradizionale pugliese.

articolo raccolto





La cipolla di Acquaviva viene raccolta a cominciare dai primi giorni di luglio sino ad agosto. Il prodotto fresco può essere acquistato direttamente dal presidio, nella sezione dedicata, oppure presso alcune grandi distribuzioni che promuovono i presidi Slowfood, come ad esempio la COOP e EATALY.

Il presidio, inoltre, realizza una serie di prodotti a base di cipolla, dalle creme alle paste condite, che a breve saranno disponibili nella sezione dedicata del sito.

Per informazioni e richieste: tel. 3391936517 • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

articolo bulbo





“Il suolo è fertilissimo in olio, grano, anice, comino, mandorle, biade e legumi. Vuolsi notare che fra i ricolti, onde maggiormente si avvantaggia la classe agricola è quello delle cipolle, ricercatissime anche da lontane regioni, essendo prodotto speciale di una parte di questo suolo, che le rende preferibili a quante ne producono altri terreni”. Così il Cav. Sebastiano Luciani, in “Storia della Chiesa Palatina di Acquaviva delle Fonti dal 1779 al 1875”, descrive la felice vocazione agricola di questo territorio, mettendo in evidenza quanto fosse radicata e fiorente la coltivazione della cipolla, riconosciuta e apprezzata oltre i confini regionali già nel corso dell’800. Oltre al sapore dolce, la cipolla rossa di Acquaviva si contraddistingue per la tipica forma appiattita: un grosso disco dal diametro che può raggiungere anche i 20 cm, con spessore di 3cm e peso medio di circa 500 g. Il colore esterno è caratterizzato da una gamma di rossi che dal carminio sfuma al magenta scuro fino al viola. L’interno è molto chiaro, un rosa pallido che dal margine verso il centro sfuma al bianco. La coltivazione è praticata esclusivamente nel territorio di Acquaviva, con semina in settembre, a luna calante, e raccolta che inizia nei primi giorni di luglio e prosegue fino ad agosto. La cipolla di Acquaviva ha una resa non elevata. Le diverse fasi della coltivazione come la messa a dimora, la sarchiatura, la scerbatura e la raccolta sono effettuate a mano. Queste operazioni, se da un lato consentono di ridurre al minimo gli interventi chimici, dall’altro incidono sul prezzo di mercato. Il Presidio ha lo scopo di tutelare e valorizzare la tipicità di questo prezioso bulbo e nel contempo assicurare ai contadini il giusto riconoscimento del loro lavoro.
Joomla templates by a4joomla